Benvenuti!

L'idea di aprire una community dedicata al mondo dei cuozzi è nata dalla passione che noi dell'A.C.N. abbiamo per lo studio di questo fenomeno e dalla voglia di condividere con il mondo i nostri studi.
La A.C.N. (Associazione Cuozzologi Napoletani) è da tempo impegnata nello studio del fenomeno dei cuozzi, che si è diffuso nella città partenopea e nei paesi limitrofi.
Lo scopo di questa associazione è solo quello di studiare questa particolare forma di vita, fornendo a tutti, cuozzi compresi, un resoconto dei nostri studi, in modo da far riflettere coloro che ne sono ancora capaci.

Sono anni ormai che i cuozzi si sono radicati nella nostra società, imponendo mode e comportamenti volgari e di poco gusto, questi individui contribuiscono in modo notevole all'inquinamento ambientale ed acustico della nostra città, mettendo in seria discussione la vivibilità della nostra Napoli con i suoi comportamenti rozzi e violenti.
Invitiamo tutti coloro che hanno colto il messaggio a partecipare attivamente alla crescita di questa associazione, commentando gli articoli e magari proponendo le loro idee, non necessariamente compatibili alle nostre.

ATTENZIONE!
Questo è un BLOG, leggere attentamente la nota a fondo pagina.

ISCRITTI ALL'ALBO DEI CUOZZOLOGI!:

Tony, Fista, VannyJohn, Jardagorn, Emanuele Waro

RICERCATORI:

Selphie

CONTATTO MSN: ilcuozzo@hotmail.it

L'Emarginato

In questo giorni, come noto a tutti coloro che: sono interessati alla fenomenologia del nostro simpatico abitante della bella Parthenope; si è messo in luce particolarmente, un esponente abbastanza quotato nell’ambito. Stiamo parlando infatti del noto cantante neomelodico (a suo dire pop-denz frizzantino) Marco Marfè in arte Marco, di recente apparso nelle selezioni di un celebre programma di talent scout, X-Factor, in onda sull’emittente di Stato.
Per coloro che lo hanno visto non c’è bisogno che lo si commenti, lo lascia fare da se, ma per i pochi sfortunati che non l’hanno notato. Descriveremo le sue reazioni ad alcune domande di difficoltà oserei dire Socratica (è una caricatura, infatti erano domande di una banalità immane)
che ci hanno lasciati perplessi per quanto si alta la sua levatura culturale e la sua intelligenza (un volpone).
Quest’uomo, appena paragonato all’animale di nota furbizia, ci ha sorpresi cantando la canzone di Pupo “Gelato Al Cioccolato” (ci scusiamo col cantante toscano per questo) con annessa coreografia. Dopo aver strabiliato la commissione con la sua stupenda interpretazione, gli è stato chiesto se potesse cantare un canzone in lingua inglese, ma peccato che lui non sia poliglotto e oltre l’italiano anche la lingua inglese per lui nasconde profondi misteri, però si è giustificato il cantante di “ Napoli Centro” dicendo che stava seguendo proprio, guarda caso, or ora un corso di lingua inglese.
Poi, successivamente gli è stato chiesto chi fosse il suo coreografo, forse Garrison o Steve La Chance, ma lui indovinate un pò, è rimasto quasi basito e scuoteva amabilmente il capo in senso di non comprensione (peggio delle interrogazioni a scuola).
Ora però è successa una cosa ancora più grave, la povera ugola d’oro è stata scartata e ora il suo successo in Campania sta andando via via scemando e nessuno compra più i suoi album, forse perché essendo deriso e denigrato in vari canali della rete e in programmi televisivi, al Cuozzo colui che non è integrato più, viene emarginato. Perciò ora vi chiedo sostenete quest’uomo altrimenti perderemo una fonte illimitata di informazioni per i nostri studi, ed ora tutti insieme saltiamo nell’amore dal punto zero e un pò più su insieme a Marco e diciamo con una salo voce: “Ma va a faticà Marco ca miett o scuorn ‘nfacc ai cuozzi!”.

CuozzMusic

Con immenso piacere annunciamo l'uscita di un nuovo cantante neomelodico: in pochi giorni è stato in grado di vendere centinaia e centinaia di copie appezzottate e non! fatevi trasportare dalla melodia e dalla voce suadente di...

Donatello
- Cuozzi

e da oggi il nuovo lavoro discografico:

Donatello - 50 special

CYBER CUOZZO & CYBER POSTEGGE

La rete Internet per i Cuozzi più all'avanguardia tecnologicamente o meglio i possessori di computer (combutèrr), è terreno fertile per la posteggia, una vera e propria arena dove potersi scontrare online con i propri simili, alla ricerca della ragazzina minorenne di turno pronta a far sbavare il suo cacciatore con decine di foto osè (a pork), e promesse che magari in separata sede non si sarebbero mai sognate di fare, ad es:vienm a piglià (andiamo a farci un giro), ua t chiavass (avrei volentieri un rapporto sessuale con te).
L'utilità della cyber posteggia sta nella grande facilità di ricerca delle proprie prede, approccio immediato, spreco azzerato di litri di benzina utilizzati per le svariate acrobazie fatte con il proprio mezzo, possibilità di occultamento di imbarazzanti particolari del proprio corpo (pancia, stempiatura, leggero strabismo, aids) che andrebbero a compromettere la riuscita della posteggia stessa; se questa risultasse difficile per la strada, a causa dello scarso prestigio del mezzo (ricordate il teorema fondamentale sulla posteggia), la chat risulterebbe essere un'ottima alternativa a ciò: i poveri cuozzi, che prima non potevano permettersi uno strumento di posteggia adeguato alle proprie esigenze di accoppiamento, adesso con pochi spiccioli e comodamente seduti da casa potranno puntare a qualcosa in più! queste e tante altre le motivazioni del grande successo riscontrato da parte dei cyber cuozzi.
Le chat che predilige la nostra simpatica scimmietta di quartiere non sono le classiche community, dove centinaia di persone scrivono in un'unica finestra di testo, dove a farla da padrone erano i più simpatici, ma vere e proprie discoteche online, posti dove al centro dell'attenzione non viene messa la propria persona o il modo di essere, bensì l'aspetto fisico, centinaia di fotografie mostrano il Cuozzchatter in tutto il suo splendore (sparandosi le pose), una testimonianza digitale di quanto citato nei nostri teoremi, provate a farvi un giro per le principali Cuozzchat: QBR, Freebar, per accertarvi di quello che diciamo.
Le foto sono fondamentali se non obbligatorie: un profilo senza foto viene praticamente scartato a priori!

Una buona posa si riconosce da:

  • dito indice (oppure indice e medio) appoggiato sulle labbra come se il soggetto stesse mandando un bacio;
  • occhiali (da sole o da vista fashion) bene in mostra, in modo da nascondere le eventuali occhiaie;
  • lampada fatta da non meno di 24 ore;
  • logo (ad es:D&G, RICH) della propria cintura ben in mostra;
  • sguardo rigorosamente perso nel vuoto;
  • grande convinzione di essere il più bello del mondo, nonchè segno di autostima;
Le tecniche di approccio non differiscono di molto da quelle classiche e anche in questo caso l'umanoide tenta disperatamente di colloquiare in lingua italiana e di far colpo con frasi carine ovviamente con scarso successo (vedi il post riguardante le migliori chicche per la posteggia).

A.C.N:Cuozz.go Toni

IL CUOZZO A STELLE E STRISCE

Ciao Amici del Cuozzo Blog, è da tanto che non scrivevo...
dopo i miei trattati sono tornato con questo post breve per informarvi sul mio ultimo studio cuozzologico. È incredibile come il cuozzo, nella piccola realtà partenopea racchiuda l'essenza della cultura moderna americana. Ho trovato diverse analogie confermate dai miei stimati colleghi, ed ho risposto ad una domanda che stesso io mi sono posto durante lo sviluppo dei miei primi trattati:
Parlai di R&B, genere musicale che non riuscivo ad inquadrare nel mondo cuozzo. Bene, ora è tutto chiaro! Guardando diversi video di cantanti americani ho scoperto che i temi affrontati sono praticamente gli stessi. Soldi, Donne, Potere. Nei video di gente come 50 Cent e compagni, non si fa altro che vedere donne praticamente nude, macchinoni lussuosissimi, abiti sgargianti e atteggiamenti che marcano molto "a ccriminal". Molti di questi artisti provengono dalla strada e non hanno avuto un passato certamente glorioso. Infatti basti guardare cos'ha 50 Cent sul torace!
Non vi ricorda nulla tutto questo?
Su TLC (TeleCuozzo) fino ad ora non ho fatto altro che vedere "VideoClip" che narrano di storie di ragazze "squillanti", di cervi a primavera e di bambini che appesi al loro cordone ombellicale cantano: "sije ammore mio!" Tutto incorniciato da abiti tipicamente cuozzi, smart in bella vista e vrenzole che ballano guidate da una coreografa tossicodipendente! Vuoi vedere che tra qualche anno la "Sant'Anna Records" s'inventa un duetto con Raffaello & Snoop Dog?

jardagorn

___________________________________

Ogni riferimento a fatti, cose o persone contenuto in questo blog è puramente casuale, questo blog è IRONICO, non vogliamo offendere nessuno e non esiste nessuna battaglia anti cuozzi, quello che cerchiamo di fare è descrivere le persone che oggi i napoletani chiamano comunemente "cuozzi" e "studiarne" il loro comportamento.
___________________________________